Le auto volanti usciranno dal campo della fantascienza per entrare nella realtà,progetto Airbus.

Lo ha annunciato Tom Enders, Ceo della compagnia Airbus, che l’anno scorso ha istituito, all’uopo, una divisione chiamata Urban Air Mobility, incaricata di mettere a punto una macchina ( auto volanti )con decollo e atterraggio verticali, da uno o più posti. Obiettivo dichiarato, quello di entrare da protagonista nel business futuro dei taxi volanti elettrici.
Un pò quello che sta provando a fare Uber, intenta a sviluppare il servizio di trasporto “Elevate” annunciato tempo fa.



auto volanti

I taxi volanti elettrici  con decollo e atterraggio verticali si potranno prenotare con una semplice app dal propio smartphone provvedendo altresí al pagamento della corsa.

CityAirbus ed è una sorta di drone a più eliche, pensato per il trasporto di più passeggeri, che inizialmente avrà a bordo un pilota per poi affidarsi alla guida autonoma quando il volo autopilotato sarà regolamentato.

auto volanti

Tra le varie opzioni di Airbus c’è attualmente  un prototipo monoposto con guida autonoma

AeroMobil 3.0 è un’auto volante a tutti gli effetti ed è stata presentata al Pioneer Festival di Vienna.

Basteranno 200 metri di rettilineo per decollare e soli 50 per atterrare, oltre ovviamente a tutti i documenti di volo.

É ancora presto per decollare mentre si è imbottigliati nel traffico ma l’omologazione come aereo leggero è già stata ottenuta;inoltre,sono in programma dei test affinché sia riconosciuto come velivolo a pieno titolo.

Certamente non si tratta di un mezzo alla portata di tutti e i soli due posti a bordo ne limitano anche l’utilizzo, però le prestazioni sono più che discrete. Infatti la AeroMobil 3.0 può volare per 700 chilometri a una velocità massima di 200 km/h, mentre su strada raggiunge i 160 km/h e ha un’autonomia di 875 km, derivante da un consumo medio di 8 L/100 km. Per decollare deve raggiungere i 130 km/h, ma una volta in volo può rallentare fino a 60 km/h. Il motore è un Rotax 912, il telaio in acciaio e la carrozzeria in fibra di carbonio, per un peso complessivo di 450 kg.

Gli inventori della AeroMobil 3.0 sono Juraj Vaculik (Presidente della società omonima) e Stefan Klein (Responsabile Tecnico del progetto). Il fatto che sia stata esposta al Pioneer Festival di Vienna,indica una volontà da parte dei due soci di trovare finanziatori per dare un seguito importante al progetto.
.

Scritto da Luis Celin Betanco

Fonte:Ansa

 

Precedente Vogliono avvelenare a norma di legge i nostri terreni le nostre falde acquifere con prodotti Cancerogeni Successivo Siamo tutti facilmente intercettabili ovunque e comunque tra chat e sms.